click

Devi Rinnovare la Patente?
Verifica costi e date.

Devi Rinnovare la Patente?
Verifica costi e date.

Patenti non rinnovabili con il nostro servizio

(leggi il dettaglio limitazioni d'uso)

News » Si parte per le vacanze: ripassiamo come va caricato il veicolo

Data di pubblicazione: 27-06-2017
Vacanze e bagagli, norme e consigli per il carico

 
Estate, vacanze, viaggi e lunghi trasferimenti. Per alcuni caricare valigie e bagagli in auto è quasi un'arte, per altri è forse il momento più stressante delle ferie. In ogni caso non dimentichiamoci mai della sicurezza: un carico assicurato male o eccessivo può sovraccaricare il veicolo e costituire un grosso pericolo per la circolazione sia per noi che per gli altri.
 
Quali sono le linee guida per il trasporto di bagagli in auto?

A questo proposito l'articolo di riferimento è il n.164 del codice della strada, secondo cui, è obbligatorio assicurare i bagagli in modo da evitarne la caduta o la dispersione, senza che arrechino alcun disturbo al guidatore limitandone la visione o i movimenti. A questo proposito il codice della strada indica le dimensioni massime che -indipendentemente dal modello- la nostra vettura può raggiungere con carichi sporgenti. Viene definita la sagoma limite e, per legge, non può superare una larghezza massima di 2,55 m esclusi gli specchietti retrovisori, altezza massima di 4 m, lunghezza totale compresi gli organi di traino di 12 m. Oggetti ingombranti comunque non possono sporgere longitudinalmente per più di 3/10 della lunghezza del veicolo, e lateralmente di non oltre 30 cm oltre le luci di posizione. Ricordiamo inoltre che sul libretto di circolazione è sempre indicata la massa complessiva dell'autovettura, superata la quale si può incorrere in sanzioni, ma soprattutto in una minore manovrabilità del mezzo.

 
Come gestire il carico?

Dividere in maniera sapiente il carico sulla nostra macchina è fondamentale per riuscire a trasportare tutto quello che ci occorre in sicurezza. Per questo molti automobilisti scelgono di caricare molti bagagli sul tetto, con le classiche barre portatutto ed i box portapacchi. Scelta assennata, sia per facilitare il fissaggio dei materiali che per migliorare l'aerodinamica del veicolo anche rispetto al vento laterale che si può incontrare lungo la marcia. Attenzione però: anche per il carico sul tetto ci sono dei limiti di peso da non superare (indicati dal produttore del box); inoltre è buona norma disporre i carichi più pesanti in basso per non penalizzare la manovrabilità del veicolo alzando il baricentro; idealmente i materiali più pesanti andrebbero disposti sotto i sedili anteriori, sul fondo del bagagliaio o anche a terra, davanti ai sedili posteriori.
Disporre in maniera adeguata il nostro carico può risultare in una marcia più efficiente, consumi più regolari e maggiore sicurezza.
E occhio alle multe: per carico irregolare del mezzo si rischiano sanzioni da 84 a 335€.