click

Devi Rinnovare la Patente?
Verifica costi e date.

Devi Rinnovare la Patente?
Verifica costi e date.

Patenti non rinnovabili con il nostro servizio

(leggi il dettaglio limitazioni d'uso)

News » Rinnovo patente: quando è necessario andare in motorizzazione?

Data di pubblicazione: 23-09-2019

Rinnovo patente: quando bisogna andare in Motorizzazione?

 

Tempo fa, quando si rinnovava la patente, dopo l'accertamento sanitario, bisognava portare la patente in Prefettura, che la teneva fermo diversi giorni prima di restituirla con un timbro che attestava il rinnovo.

Poi è venuto il tempo del "bollino adesivo": dopo l'accertamento sanitario, la Motorizzazione inviava un "bollino" da apporre sulla vecchia patente.

 

Adesso come funziona?

 

Adesso per rinnovare l apatente, è sufficuente recarsi presso lo studio di un medico certificatore (sono i medici abilitati ai sensi dell'Art.119 del C.d.S: medici dell'Esercito, della Polizia di Stato, dei Carbinieri, Guardia di Finanza, Vigili del Fuoco, Ferrovie dello Stato.

Il medico, accertata l'idoneità, trasmette in via telematica alla Motorizzazione l'esito dell'accertamento sanitario ricevendo in pochissimi istanti l'autorizzazione a stampare il "documento provvisorio di guida".

Questo documento, permette al conducente di guidare anche se la patente fosse scaduta, in attesa che arrivi la nuova patente.

Si perchè ogni volta che viene fatto un rinnovo, adesso viene stampata, dalla Motorizzazione, una nuova patente di guida per evitare falsificazione di documenti e per rispondere alle direttive Comunitarie che vietano di apporre adesivi o scritte di qualsiasi genere (non stampate) sui documenti di guida.

La nuova patente viene spedita dalla Motorizzazione con una lettera assicurata a carico del destinatario all'indirizzo che desidera il conducente (anche se diverso dall'indirizzo di residenza).

Di solito, il tempo di attesa è di 4-5 giorni lavorativi ( a partire dalla data in cui si è fatta la visita medica)

E' bene ricordare che il documento provvisorio di guida, consente di guidare in attesa della patente anche se la patente è scaduta, ma solo in Italia: per guidare all'estero è necessario aver ricevuto la nuova patente. Per questo, in caso di necessità di questo tipo, è necessario sottoporsi all'accertamento sanitario con sufficiente anticipo.

Anche perchè è possibile rinnovare la patente fino a 4 mesi prima della scadenza. E, in ogni caso, la scadenza della nuova patente, coinciderà con la data del compleanno del conducente (e non con quella in cui si è fatta la visita medica come avveniva un tempo).

 

Quando è necessario recarsi in Motorizzazione?

 

Ci sono dei casi in cui la procedura descritta in precedenza, non può essere adottata.

 

Vediamo quando:
 

  • quando è necessario togliere l'obbligo lenti (a seguito di intervento chirurgico) e mancano più di 4 mesi alla scadenza della patente
  • quando bisogna fare variazioni anagrafiche sulla patente >(cambio nome ecc)
  • quando la patente è smarrita, rubata o comunque non è possibile esibirla al medico al momento dell'accertamento sanitario

 

 

In questi casi, il medico rilascerà un certificato medico cartaceo su cui deve essere appost auna marca da bollo di 16 Euro e la foto tessera del conducente.

Poi sarà necessario recarsi presso un ufficio provinciale della Motorizzaione, compilare l'apposito modulo, pagare i versamenti postali previsti e richiedre un duplicato della patente di guida.

L'operazione può essere delegata ad altra persona (munita di delega e copia del documento di identità del delegante)  oppure un autoscuola.

 

Ci sono casi invece in cui non è possibile rinnovare la patente come descritto in precedenza:

 

  • quando la patente è rilasciata da uno Stato estero
     
  • quando la patente è scaduta da oltre 3 anni (in questo caso la Motorizzazione potrebbe richiedere la revisione della patente: in pratica bisognerà rifare gli esami )